Cesare Cremonini e l’album di viaggio con Martina (prima del tour più importante)

Scritto da il 16 Gennaio 2020

Attovagliati su una spiaggia tropicale, sotto le stelle. Il 2020 per Cesare Cremonini è iniziato in nome dell’amore, come racconta solo adesso il cantautore bolognese al rientro a casa. L’album delle foto dal paradiso, il quasi 40enne lo condivide via Instagram, ultimamente finestra un po’ più aperta sul suo privato un tempo davvero solo privato. Ci sono lui e Martina sulla sabbia, lui prima di una lezione di surf, loro al tramonto, loro in barca.

Foto come fossero souvenir. «Un souvenir è un dono da non dimenticare sotto l’ombrellone», spiega sempre in Rete l’ex leader dei Lunapop, «No, non pensate a una t-shirt o a una collanina.

Non si tratta di questo. Anche se l’associamo a una palla di vetro da scuotere tra un sospiro e l’altro al ritorno dai nostri viaggi, questa parola ha un significato speciale, ben più intimo e profondo».

Mi piace studiare l’etimologia delle parole, aggiunge lui che di parole in musica ne ha messe tante «È un gioco che non ha età ed è alla portata di tutti. “Souvenir” viene dal latino subvenire, sovvenire, quindi ricordare certo, ma prima ancora soccorrere, venire in aiuto, accorrere, porre rimedio. I viaggi sono anche un aiuto, di qualunque portata siano. Come quando torni nei luoghi che frequentavi da bambino e incredibilmente tutto ti sembra più piccolo di quel che era, io sto per tornare in Italia dopo un periodo che mi ha rigenerato e soccorso. Questo è il mio souvenir.

E ancora: «Letture, riposo, sport, tramonti, un brindisi speciale e la natura. Ora finalmente pronto per un 2020 che aspetto da sempre. Sta per arrivare il tour più importante della mia carriera». Negli stadi per festeggiare vent’anni in musica, la nuova raccolta di Best Of.

E poi c’è Martina Maggiore, la «fidanzata». Ventenne, riminese di nascita ma bolognese d’adozione, studentessa, al fianco del cantante da circa un anno. Di lei al momento non si sa molto: il suo profilo Instagram continua a essere privato e finora non ha mai voluto dire nulla della loro storia. Di certo c’è che Martina sa stare al gioco. A lei Cesare ha dedicato una delle sue nuove canzoni, dal titolo: Giovane stupida. Il testo gioca molto sulla differenza d’età tra i due: Cremonini sta per compierne 40 (il prossimo 27 marzo, ndr). «Sembro tuo padre se mi metto gli occhiali», canta, per esempio, in una strofa. E ancora: «Segreterie telefoniche, il tuo strabismo di venere, che strano questo disordine che porti sempre con te, che sei più giovane e stupida, non ti arrabbiare, sei unica», continua il cantante, tra una rima e una provocazione.

Infine, tra una battuta e l’altra, ecco la vera dichiarazione: «Non ho bisogno di te che sei più giovane e stupida, non sei la prima né l’ultima, ma non l’hai ancora capito che mi sono innamorato di te?».

 

L’articolo originale lo trovi cliccando qui


Traccia corrente

Titolo

Artista