Keanu Reeves finalmente felice: mano nella mano con Alexandra Grant

Scritto da il 5 Novembre 2019

Keanu Reeves in oltre 35 anni di carriera non ha mai mostrato i suoi sentimenti su red carpet, premiere o eventi internazionali. Stavolta, però, l’attore di Matrix ha fatto un’eccezione. Sul tappeto rosso del LACMA Art + Film Gala, il 55enne è arrivato mano nella mano. Lei è Alexandra Grant, artista 46enne e sua amica da tantissimi anni. I due sono arrivati insieme e sono rimasti uno al fianco dell’altra per tutta la sera, spesso tenendosi per mano, anche davanti ai fotografi.

Secondo i ben informati, da qualche mese la loro amicizia sarebbe diventata qualcosa di più. Mancano le conferme, ma questa serata in coppia sembra voler dire molto. «I suoi amici sono convinti che l’amicizia tra Keanu e Alexandra sia diventata romantica», ha rivelato di recente una fonte, «E sono tutti entusiasti per lui, finalmente ha trovato la felicità con una donna meravigliosa».

Del resto, il suo passato affettivo non è per niente facile. A 23 anni, ha affrontato la scomparsa di uno dei suoi amici più cari, River Phoenix, morto per un’overdose di droga. I due avevano recitato insieme in due film: I Love You to Death (1990) e My Own Private Idaho (1991). Nel 1999 poi ha vissuto uno dei lutti più dolorosi: lui e l’ex fidanzata Jennifer Syme aspettavano una figlia, persa all’ottavo mese di gravidanza. E nel 2001, Keanu perderà anche la compagna, suo grande amore, morta in un’incidente stradale. Jennifer perse, al rientro a casa, il controllo della sua auto, in cui furono trovati antidepressivi e stupefacenti.

Lui e Alexandra si conoscono almeno dal 2011, quando hanno collaborato insieme al libro Ode to Happiness, che l’attore ha scritto e illustrato. Nel 2016, hanno poi pubblicato Ombre. Il loro lavoro insieme così si è trasformato in una casa editrice indipendente, X Artists’ Books, fondata nel 2017. E il 2019 per l’attore è stato un anno d’oro, quello della rinascita: dai film di successo (John Wick: Chapter 3, Parabellum, Toy Story 4 e la commedia Always Be My Maybe per Netflix), all’essere diventato «eroe di Internet». I fan, infatti, sono soliti condividere in Rete aneddoti e racconti piacevoli che lo riguardano. Racconti che immediatamente diventano virali, mostrando come nei suoi confronti ci sia un grande affetto. Per la vita non facile che ha avuto, in primis, e per il modo in cui ha reagito.

«Non ce lo meritiamo, Keanu Reeves», è solo il titolo di un articolo, pubblicato lo scorso giugno dal New York Times. Lui, intanto, non ha nemmeno un profilo social ma ha dichiarato di apprezzare le attenzioni nei suoi confronti: «La positività è sempre una cosa fantastica».

 

L’articolo originale lo trovi cliccando qui


Traccia corrente

Titolo

Artista

Chatta con Noi