Sanremo 2019, il premio Miglior Duetto va a Motta con Nada

Written by on Febbraio 8, 2019

Una serata piena di artisti, uno su tutti: Ligabue, che come ospite ha fatto cantare tutto l’Ariston intonando “Le luci d’America” ma anche “Urlando contro il cielo“, per i suoi 29 anni di carriera. E Claudio Baglioni si è unito a lui sulle note di “Dio è morto” di Guccini. Altro ospite della serata è stato Anastasio, che ha concluso con un suo pezzo il monologo di Claudio Bisio dedicato al figlio.

La quarta serata è stata anche (e soprattutto) la serata dei duetti:

  • Federica Carta e Shade con Cristina D’Avena
  • Motta con Nada
  • Irama con Noemi
  • Patty Pravo e Briga con Giovanni Caccamo
  • Negrita con Enrico Ruggeri e Roy Paci
  • Il Volo con il violinista Alessandro Quarta
  • Arisa con Tony Hadley e Kataklò
  • Mahmood con Gué Pequeno
  • Ghemon con Diodato e Calibro 35
  • Francesco Renga con Tony Bungaro e le due étoile Eleonora Abbagnato e Friedemann Vogel
  • Ultimo con Fabrizio Moro
  • Nek con Neri Marcoré
  • Bomdabash con Rocco Hunt e i musici cantori di Milano
  • The Zen Circus con Brunori Sas
  • Paola Turci con Beppe Fiorello
  • Anna Tatangelo con Syria
  • Ex-Otago con Jack Savoretti
  • Enrico Nigiotti con Paolo Jannacci e Massimo Ottoni
  • Loredana Berté con Irene Grandi
  • Daniele Silvestri e Rancore con Manuel Agnelli
  • Einar con Biondo e Sergio Sylvestre
  • Simone Cristicchi con Ermal Meta
  • Nino D’Angelo e Livio Cori con i Sottotono
  • Achille Lauro con Morgan

Quest’anno un’importante novità: è stato assegnato il Premio al Miglior Duetto, con una giuria d’eccezione. E il premio è andato a Motta e Nada, che lo hanno preso dalle mani di Giovanni Toti, Presidente della Regione Liguria.

Ad aprire il Festival, come ogni sera, il Direttore Artistico Claudio Baglioni.


[There are no radio stations in the database]